Segnatevi bene sul calendario queste date: 17-22 Aprile 2018. Eh sì perché in quei giorni si terrà a Milano la 57esima edizione del Salone del Mobile.
Lo scorso 7 Febbraio presso l’Aula Magna dell’università Bocconi di Milano, il presidente Claudio Luti ha presentato le novità e gli appuntamenti di quest’anno.

Il polo espositivo di Rho Fiera apre anche quest’anno le sue porte ad una delle più grandi kermesse della città meneghina, nonché uno dei più importanti eventi di design a livello mondiale.
La presentazione è stata anche l’occasione per presentare il primo Manifesto del Salone del Mobile, il più importante evento rivolto non solo agli addetti al settore ma anche all’intera città.
«Perché il Salone del Mobile non è solo una fiera», recita il documento, ma una manifestazione unica caratterizzata da ben 8 elementi determinanti: capacità di impresa, qualità sostenibile, eccellenza del progetto, importanza di fare sistema, valorizzazione del talento dei giovani, abilità del sistema di comunicazione, supporto della cultura e la centralità di Milano.

Gli appuntamenti del Salone del Mobile 2018

Nata nel 1974, EuroCucina rappresenta il palcoscenico delle cucine di alta qualità con tutte le nuove tendenze. All’evento si affianca quest’anno FTK–Technology For the Kitchen, la proposta collaterale dedicata agli elettrodomestici da incasso dove andrà in scena la smart kitchen, la cucina intelligente del futuro dotata di elettrodomestici sempre connessi, e predisposti per il risparmio energetico.

Nato nel 2003 come settore all’interno del Salone Internazionale del Mobile, il Salone Internazionale del Bagno è diventato rassegna autonoma nel 2006. L’edizione del 2018 si amplia e accoglie tutte le novità del settore, il meglio di mobili e accessori, domotica compresa, che trasformano un luogo puramente funzionale nella stanza del benessere e del relax, «una nuova comfort zone digitale, responsabile e sostenibile».

Il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo si svolge annualmente all’interno del Salone Internazionale del Mobile, arricchendo la manifestazione proponendo il “dettaglio che fa la differenza”, il complemento adatto per la propria casa.

Infine il SaloneSatellite, vetrina per i più promettenti progettisti under 35, molti dei quali sono oggi nomi importanti nel panorama del design.
Africa/America Latina: Design Emergente. Quest’anno il tema della sezione curata da Marva Griffin Wilshire è sui Paesi dell’emisfero meridionale, due vastissimi bacini di creatività e design. 650 designer selezionati indagheranno l’equilibrio tra artigianato e nuove tecnologie, tradizione e contemporaneità. Tra questi i fratelli Campana che cureranno una mostra per l’America Latina e il designer franco-marocchino Hicham Lahlou per l’Africa.

Living Nature. La natura dell’ abitare

La 57a edizione del Salone arriverà anche in centro città, precisamente in Piazza del Duomo, con Living Nature. La Natura dell’Abitare, una grande mostra-installazione ideata dallo studio Carlo Ratti Associati che indagherà il rapporto tra la natura e l’abitare. Una sorta di “serra all’inglese 2.0” dove convivranno contemporaneamente diverse situazioni climatiche associate alle quattro stagioni, con l’obiettivo di offrire spunti per la progettualità sostenibile negli interni della casa.

Fuorisalone 2018

Durante il Salone del Mobile, l’intera città si anima di tantissimi progetti dedicati ed eventi nei principali quartieri: Tortona, Brera, Lambrate, San Babila, Sarpi, Porta Venezia, 5Vie, Isola e Sant’Ambrogio.
Il Fuorisalone rappresenta l’anima mondana del Salone, imperdibile per gli addetti ai lavori, ma anche per gli appassionati. Tantissime sono infatti le mostre, gli allestimenti ed i party esclusivi in giro per i Design District di Milano.

Anche quest’anno la Design Week farà di Milano la capitale mondiale del design con i suoi imperdibili appuntamenti per tutti i design addicted.

Sara Antonazzo
sara.antonazzo@gmail.com
Divido il mio tempo tra il mondo dell’interior design, l’insegnamento della danza e la grande passione per i fiori. Classe ’88, curiosa per natura in maniera quasi fanciullesca e amante del bello, guardo il mondo sempre col naso all’insù. Amo il mare e il sole che scotta la pelle d’estate, tazze fumanti di the, film e la mia gatta sulle gambe d’inverno. Ho una sfrenata passione per il Nord Europa in tutte le sue forme, in particolare Berlino dove ho lasciato un pezzetto del mio cuore. Parlo poco, osservo tanto, penso ancora di più.

Lascia un commento