Continuiamo insieme il viaggio artistico all’interno del magnifico Museo di Arte Sacra della Parrocchia di San Martino Vescovo di Alzano Lombardo (BG). Nel percorso guidato del museo, nella “sala dei quadri”, i miei occhi sono stati letteralmente catturati dalla tela dipinta da Gian Paolo Cavagna: l’Adorazione dei Magi. Dipinta con olio su tela, datata fine ‘500, il Cavagna illustra l’adorazione con grandissima attenzione e accuratezza, in cui ogni personaggio viene rappresentato nel miglior modo possibile rispettando gli usi e costumi dell’epoca, non lasciando cadere nemmeno il piccolo dettaglio.

Osservando la tela, si respira un’atmosfera di serenità e di tranquillità. Anche l’uso della luce è davvero sublime poiché pone in pieno risalto le sacre figure: le guance del bambin Gesù sono rosse rosse come se fossero state fotografate, i mantelli dei magi sono scintillanti così come la tunica rosata della Madonna e l’immensa luminosità della “stalla” e l’oscurità dell’esterno potrebbero indicare allegoricamente il bene ed il male.

Da notare il magio più anziano, Gaspare, che, dopo aver tolto la sua corona poggiandola a terra, inchina con tutta umiltà, il proprio capo al cospetto di un bambino appena nato che è Re dalla notte dei tempi. Questo gesto è probabilmente il più alto di tutta l’adorazione poiché il magio rappresenta la sapienza umana che si inchina alla sapienza divina. Inoltre viene data anche una seconda lettura del gesto ovvero che Gaspare, inchinandosi, vuole vedere con i propri occhi che il sesso del bambino proprio per attestare che non è un dio, ma un uomo proprio come tutti loro.

Come I magi furono invitati ad andare a vedere il Re degli uomini, io vi invito a vedere dal vivo questo e tanti altri capolavori. Il Museo d’Arte Sacra è aperto ogni domenica e giorni festivi dalle ore 15.00 alle ore 19.00. Unica visita guidata ore 15,30 della domenica. L’ingresso del Museo si trova in Piazza Italia, 8 – Alzano Lombardo – Tel.e Fax 035.516.579. Per altre informazioni visitate il sito http://www.museosanmartino.org

Mattia Barcella
mbarcella@shakemymag.it
Nato sotto il segno dell'Acquario nell'ormai lontano 1988. Da qualche anno abito in un borgo medievale a pochi chilometri da Bergamo, dove gli unici a disturbarmi mentre scrivo sono i rintocchi del campanile e il belare di un gruppetto maleducato di pecore. Appassionato sin da piccolo di giornalismo ed attualità. Amo il profumo della carta di giornale così come quella dei libri che non smetterei mai di comprare. Ho fondato e dirigo ShakeMyMag.

Lascia un commento