Era il lontano 2008 quando Brian Chesky e Joe Gebbia, fondatori di Airbnb, misero tre materassi gonfiabili nel loro appartamento a San Francisco, California, dando vita a quello che è diventato un vero e proprio fenomeno che ha cambiato il modo di viaggiare a livello globale, nonché un business che conta oggi 4,5 milioni di alloggi sparsi in 81 mila città.

E proprio quest’anno Airbnb spegne dieci candeline. Per celebrare la ricorrenza, il CEO Brian Chesky ha annunciato il lancio di quattro nuove tipologie di alloggi, nuove categorie, il nuovo servizio Airbnb Collezioni e un nuovo programma di membership per chi usa la piattaforma.

Dieci anni fa non avremmo mai immaginato che Airbnb potesse diventare tutto questo. Allora, le persone pensavano che scambiarsi le case tra sconosciuti fosse folle. Oggi milioni di persone lo fanno tutti i giorni. Brian Chesky

NUOVE TIPOLOGIE e NUOVE COLLEZIONI

Fino ad ora le tipologie di alloggi presenti sulla piattaforma erano Casa Intera, Stanza Privata e Stanza Condivisa. Entro quest’estate (insomma, giusto in tempo per le vacanze) Airbnb aumenterà la scelta per gli ospiti lanciando altre quattro nuove proposte: Case Vacanza, Alloggi Unici, B&B e Boutique Hotel.

Inizialmente Airbnb era stato concepito per chi viaggiava da solo, ma per andare incontro alle necessità di una vastissima e così diversa gamma di viaggiatori, Airbnb lancia Collezioni – case perfette per ogni occasione.

Ad Airbnb per le Famiglie e Airbnb per il Lavoro, si aggiungeranno nel corso dell’anno anche Airbnb Social, Matrimoni, Luna di Miele, Tra Amici e Cene.

Con ben sette differenti tipologie, l’offerta si differenzia sempre di più e trovare la casa perfetta sarà sempre più facile!

AIRBNB PLUS

La vera rivoluzione per gli amanti di architettura e design è Airbnb plus. Una nuova categoria di case splendide, fuori dal comune e di design. Una vera rivoluzione per i turisti appassionati di arredamento e architettura d’interni!

Airbnb ha definito ben 100 requisiti standard che queste case (e i relativi host e ospiti) devono possedere: un arredo personalizzato, facilità nel check in con strumenti digitali o personale, cucina attrezzata, programmi di intrattenimento, ad esempio Netflix.

Al momento sono 2000 le case pronte per essere prenotate in 13 città, tra cui anche a Milano e Roma.

E con Airbnb Beyond il livello sarà ancora più alto. Una versione lussuosa dei servizi di Airbnb con un’offerta di vere e proprie ville di lusso in affitto per esperienze di viaggio esclusive nelle case più belle del mondo.

L’ambizioso progetto dei soci fondatori Brian Chesky e Joe Gebbia punta a crescere sempre più fino a raggiungere nel 2028 il miliardo di ospiti. E dovremmo dargli fiducia. Del resto, chi l’avrebbe mai detto che un materesso gonfiabile avrebbero dato vita a un fenomeno di questa portata?

Sara Antonazzo
sara.antonazzo@gmail.com
Divido il mio tempo tra il mondo dell’interior design, l’insegnamento della danza e la grande passione per i fiori. Classe ’88, curiosa per natura in maniera quasi fanciullesca e amante del bello, guardo il mondo sempre col naso all’insù. Amo il mare e il sole che scotta la pelle d’estate, tazze fumanti di the, film e la mia gatta sulle gambe d’inverno. Ho una sfrenata passione per il Nord Europa in tutte le sue forme, in particolare Berlino dove ho lasciato un pezzetto del mio cuore. Parlo poco, osservo tanto, penso ancora di più.

Lascia un commento