Mentre ti guardo tu guardi gli altri

E se invece di guardare la persona che si ama passassimo tutto il tempo a guardare qualcun altro senza rendercene conto? Quando si parla di sentimenti, a volte, è difficile essere razionali, seguire degli schemi fissi. Carlo decide di lasciare tutto e partire per una nuova avventura. Incontra Linda che nella vita ha sofferto molto a causa di un matrimonio mancato. Tra i due nasce un bel legame, ma nella vita di Carlo torna Viola, l’amore della sua vita, conosciuto al liceo e mai dimenticato. Carlo e Viola sanno di amarsi, ma hanno paura, soprattutto quando un evento sconvolge la vita di uno trascinando dietro anche l’altro. Un’era digitale che porta allo scambio di messaggi continui e a sentirsi protetti. E se quello invece non fosse il vero amore?

L’Autore

Carlo Fallace nasce e vive a Napoli, è studente universitario, iscritto al corso di Laurea in Servizio Sociale presso l’Università di Napoli “Federico II”. Il suo sogno nel cassetto è sempre stato quello di scrivere. Nel 2015 pubblica il suo primo romanzo “Se fosse l’occasione giusta” edito dalla casa editrice Kimerik. Nel 2017 viene pubblicato “Al destino non ci credo”, il suo secondo romanzo. “Mentre ti guardo tu guardi gli altri” è il suo terzo romanzo edito sempre da Kimerik.

La recensione

Un libro attuale, che si rivolge ad una platea più giovane e moderna rispetto allo scorso titolo dell’autore, in cui la tecnologia è la protagonista assoluta della storia raccontata poiché fulcro della vita e della comunicazione delle nuove generazioni o dei millennials (etichetta molto in voga di questi tempi).

Un libro che in certi passaggi può apparire agli occhi del lettore come una vera e propria critica, un modo per scuotere le coscienze di ognuno di noi in modo tale di recuperare quei rapporti umani ormai persi e che devono assolutamente essere ripresi.

Mentre ti guardo, tu guardi gli altri racconta di come i padri, una volta sistemati i figli nel passeggino, guardino le donne camminare e di come le ragazze, dopo essere uscite con il proprio fidanzato, corrano a controllare il profilo social degli altri ragazzi. E’ tutta una questione di sguardi, come cantava Paola Turci, dietro i quali molte volte la realtà non è come sembra, o per lo meno come vorresti che fosse.

È un libro che si deve divorare letteralmente, ti devi ritagliare un po’ di tempo così da gustartelo come se fosse un film senza fine primo tempo: niente popcorn, non c’è tempo. E appena avrete letto anche l’ultima frase nell’ultima pagina, vi renderete conto che l’autore ha maledettamente ragione, basta con l’ipocrisia, cominciamo a vivere rispettando i sentimenti di chi abbiamo attorno.

Citazioni dal libro

«Credo sia successo tutti, quindi adesso non facciamo i finti moralisti. Non facciamo quelli che commentano la vita degli altri, perché dobbiamo semplicemente imparare a sentire l’altro cosa ha da dire.»

«Perché l’essere umano cerca inevitabilmente di dover dare spiegazioni a cose che non sa, a cose che a lui non dovrebbero importare.»

«Non capisco ancora perché quando simo impegnati in una relazione abbiamo la necessità di volere altro. In fondo se decidiamo di iniziare una storia, fidanzarci, sposarci, fare dei figli, affrontare tutto insieme perché poi dobbiamo finire dentro un baratro?»

«Perché nella vita nessuno ti obbliga a stare con qualcuno. Si è liberi di scegliere con chi stare, chi frequentare, chi baciare, con chi fare l’amore, con chi fare tutto ciò che vuoi. Nessuno ti dice che sei obbligato a fare una cosa per amore. Nessuno.»

Titolo: Mentre ti guardo tu guardi gli altri
Autore: Carlo Fallace
ISBN: 978-88-9375-583-2
Prezzo: € 13,00
Genere: Narrativa
Casa editrice: Kimerik
Anno: 2018
Formato: rilegato
Pagine: 180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: