La felicità? Camminare in montagna

Avete presente quella sensazione di quando arrivate in vetta ad una montagna ad ammirare il meraviglioso panorama, e vi sentite davvero bene, soddisfatti per il percorso fatto, in pace con voi stessi e con tutti, in una parola, felici? Ebbene è scientificamente provato che camminare nella natura abbassa lo stress, stimola la produzione di endorfine, responsabili della percezione di benessere: praticamente la felicità è semplicemente a portata di “piedi”.

Una volta arrivati in vetta fermiamoci per osservare il panorama e rilassarci profondamente

Le ricerche

Le ricerche sono state coordinate dalla University of Michigan e dalla inglese Edge Hill University su un campione di circa 2000 delle oltre 70mila persone coinvolte nel Walking for Health Program britannico e hanno accertato che camminare in un ambiente naturale riduce drasticamente gli influssi negativi dello stress e stimola sensazioni positive di ottimismo e benessere. Gli studi sono stati poi pubblicati sulla rivista scientifica Ecopsychology.

Un’altra ricerca condotta dal Social, Economic, and Geographical Sciences Research Group presso il James Hutton Institute di Aberdeen ha poi dimostrato che con una pratica regolare del camminare nella natura derivino benefici maggiori per il nostro organismo. Bastano 3 uscite settimanali, purché in un ambiente verde e naturale, che sia montagna o campagna, per abbassare i livelli di stress e stanchezza mentale.

La vista meravigliosa di quando arrivi in cima ad una montagna è indescrivibile

Infine, una recente ricerca statunitense ha dimostrato che i bambini che stanno quotidianamente a contatto con la natura dimostrano una maggiore capacità di percepire le emozioni e di relazionarsi meglio con gli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: